Il Parlamento europeo chiede una legge UE sulla deforestazione | WWF Italy

Il Parlamento europeo chiede una legge UE sulla deforestazione

Notizie pubblicate su 26 October 2020
Veduta aerea della foresta amazzonica.
© Brent Stirton / Getty Images
Il Parlamento europeo ha chiesto una nuova legge per fermare la deforestazione guidata dall'UE.
Il rapporto, redatto dall'eurodeputata Delara Burkhardt, è stato adottato a chiara maggioranza - 377 a favore, 75 contrari, 243 astenuti. Il WWF si congratula con gli eurodeputati per questa coraggiosa mossa a sostegno di una nuova legislazione per minimizzare i rischi di deforestazione, distruzione della natura e violazioni dei diritti umani dalla catena di approvvigionamento dell'UE, e dimostrando agli oltre 330.000 che hanno finora richiesto questa legge che intendono essere dalla parte giusta della storia e del nostro futuro. Una tale legge si applicherebbe a prodotti di base come l'olio di palma, la soia, la carne di manzo, il cuoio, rassicurando così i consumatori della loro estraneità alla distruzione della natura attraverso gli acquisti alimentari e di altri beni di consumo. Il rapporto si concentra anche sul rispetto dei diritti umani, dei mezzi di sussistenza e della cultura di coloro che vivono nella e dalla foresta.
 
A livello globale, l'UE è responsabile di oltre il 10% della distruzione delle foreste, generata dal suo consumo di prodotti di base come la carne, i formaggi, la soia per l'alimentazione animale, l'olio di palma, il caffè, il cacao, la gomma. Dal 2015, 10 milioni di ettari di foreste in tutto il mondo (una superficie più vasta del Portogallo) sono andati persi ogni anno a causa della deforestazione.
 
Anke Schulmeister-Oldenhove, Senior Forest Policy Officer dell'Ufficio Politico Europeo del WWF, ha dichiarato: "Gli eurodeputati vogliono una legislazione ambiziosa per affrontare l'impatto dei consumi dell’UE sulle foreste ed altri ecosistemi naturali sacrificati. Ci congratuliamo con il Parlamento per l'adozione del rapporto dell'eurodeputata Delara Burkhardt, che invia un chiaro segnale alla Commissione europea e pone solide basi per le discussioni del prossimo anno".
 
L'adozione di questo rapporto apre la strada a discussioni concrete nel 2021 sui contenuti di questa legge che, per il WWF, deve applicarsi a tutta una serie di prodotti di base, garantire la protezione dei diritti umani e affrontare l'impatto dell'UE non solo sulle foreste, ma anche su altri ecosistemi (come savane, praterie e zone umide).
 
"Questo è solo l'inizio della corsa contro il tempo per salvare le foreste e la natura del mondo: insieme a più di 130 gruppi ambientalisti, ci siamo impegnati a lungo termine per realizzare una nuova legge. Togliamo definitivamente la deforestazione dai nostri piatti", ha concluso Anke Schulmeister-Oldenhove.
 
La Commissione ora sta conducendo una consultazione pubblica per affrontare il problema della deforestazione generata dai consumi europei. In poche settimane, più di 330.000 persone hanno già partecipato alla campagna #Together4Forests per chiedere una nuova legge forte sulla deforestazione. La consultazione pubblica si concluderà il 10 dicembre.
Veduta aerea della foresta amazzonica.
© Brent Stirton / Getty Images Enlarge
#Together4Forests
© WWF EU Enlarge
Disboscamento illegale nella provincia di Riau, Sumatra, Indonesia
© Alain Compost / WWF Enlarge