info:
© M. Bernardi

Valle Averto

La Riserva Naturale Statale Oasi WWF di Valle Averto si trova all’interno di una Zona Speciale di Conservazione (IT3250030) e Zona di Protezione Speciale (ZPS IT3250046). Dal 1989 è una zona umida di importanza internazionale riconosciuta ai sensi della convenzione di Ramsar. L’area, di circa 200 ettari, comprende ampi specchi di acqua salmastra, canneti, prati umidi, boschi igrofili e canali. Si trova nella parte medio-inferiore della Laguna di Venezia.

Ambiente, Flora e Fauna

La notevole diversificazione degli habitat è legata al gradiente salino, alle diverse quote del suolo e al diverso substrato. La presenza di acqua dolce e salmastra, tipica delle valli da pesca, garantisce una significativa varietà ambientale, con circa 400 specie di floristiche e numerosi habitat vegetali. All’interno dell’oasi si trovano due habitat prioritari inclusi nella Direttiva “Habitat”, come le Paludi calcaree con Cladium mariscus e le Foreste alluvionali di Alnus glutinosa e Fraxinus excelsior. Valle Averto è riconosciuta come una delle zone più importanti della Laguna di Venezia per lo svernamento, la migrazione e la nidificazione dell’avifauna. Sono circa 250 le specie di uccelli presenti, tra cui nidificanti il falco di palude, il cavaliere d’Italia, la sterna comune, il tarabuso, la nitticora e l’averla piccola. Recenti indagini hanno evidenziato una notevole presenza della testuggine palustre europea.

Visita e contatti

Le visite sono solo guidate e hanno una durata di circa due ore. E’ sempre necessaria la prenotazione.

Da aprile a ottobre nei giorni festivi due visite: partenza alle ore 09:30 e alle ore 15:30.

Da novembre a marzo nei giorni festivi due visite: partenza alle ore 10:00 e alle ore 14:00.

Nei giorni feriali si possono organizzare visite per gruppi e scolaresche.

Come raggiungere l’Oasi

Si trova in Comune di Campagnalupia; lungo la S.S. 309 Romea tra Venezia e Chioggia, al km 112,800, in prossimità dell’incrocio sul canale Novissimo con l’abitato di Lugo di Campagnalupia, un cartello “OASI WWF” indica l’ingresso alla Riserva.

  • LE ALTRE STRUTTURE
    LE ALTRE STRUTTURE

    Scopri le altre strutture presenti in questa regione

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.