Studi e Ricerche | WWF Italy

Studi e Ricerche

Decisamente complessa e sempre in divenire è l’attività svolta dalla Riserva Naturale Regionale “Gole del Sagittario”. La ricerca scientifica, finalità istituzionale della Riserva, sta portando a risultati molto soddisfacenti: la presenza accertata di una specie come la lepre italica, la scoperta di un “fossile vivente” e di una specie nuova per la scienza tra i macro invertebrati delle sorgenti di Cavuto, lo studio dell’evoluzione del paesaggio e l’accertamento della presenza di diverse specie di piccoli e medio carnivori, attraverso le foto trappole collocate nella Riserva, sono solo alcuni esempi di quanto è stato fatto negli ultimi anni all’interno della Riserva.

Molti di questi studi sono frutto di convezioni in atto con prestigiosi Istituti di ricerca quali l’Università degli studi dell’Aquila e di Pescara, l’Università “La Sapienza” di Roma, l’ISPRA, Istituto Cantabrico di Biodiversità – CNR Spagna, il Corpo Forestale dello Stato, il DART (Dipartimento Architettura Reti e Territorio) della facoltà di Architettura dell’Università di Pescara, l’Università di Siena, l’Istituto Politecnico di Tomar in Portogallo e tanti partner esteri che arricchiscono e qualificano la rete di contatti che, attraverso la Riserva, è stata istaurata dal Comune di Anversa. In totale sono state realizzate 44 ricerche tra cui tesi di laurea, report e stages e sono state attivate 23 convenzioni con enti, Università italiane ed estere e centri di ricerca.

Sempre vivace è l’attività di educazione ambientale che si allarga anche in ambiti differenti dagli aspetti naturalistici, quali le ampie possibilità date dalla presenza del Parco Letterario Gabriele d’Annunzio, unico esistente in Abruzzo. La Riserva è stata riconosciuta come Centro di Educazione Ambientale della Regione Abruzzo e ciò ha permesso di elaborare progetti presenti e pubblicizzati nel catalogo istituzionale della Regione Abruzzo. La Riserva ospita conferenze e seminari anche internazionali, il convegno nazionale del WWF Italia, un congresso internazionale di inanellamento (Euring) solo per citare anche degli eventi.

Visibili a tutti sono i risultati dei progetti vinti per il Volontariato europeo, ora Erasmus Plus (EVS). Sono stati 18 i progetti vinti e le collaborazioni attivate, di cui 6 progetti nel programma Erasmus Plus, 9 progetti di ricerca attivati nell’ambito del programma Leonardo da Vinci, un progetto attivato nell’ambito del programma Erasmus Mundus, 2 progetti di ospitalità per studenti inglesi dell’Università di Plymouth  nell’ambito del programma Erasmus Plus attivati con l’Associazione Salviamo l’Orso. Sono stati poi 19 i progetti vinti extra ordinario. I volontari arrivano da vari Paesi esteri partecipano a diversificate attività svolte nella Riserva e rappresentano sicuramente un’importante occasione di scambio e crescita culturale per il nostro paese. La loro presenza ha, inoltre, fatto sì, che l’area dell’Aia della Piagge, ristrutturata grazie ad un Piano di recupero urbanistico elaborato da studenti della Facoltà di Urbanistica dell’Università Gabriele d’Annunzio di Pescara, sia stata nuovamente vissuta ed abitata.

L'Oasi WWF Gole del Sagittario (Aq) 
	© WWF Italia/A. Agapito
L'Oasi WWF Gole del Sagittario (Aq)
© WWF Italia/A. Agapito