Pandanews

A Natale regala le confezioni Eataly

L’azienda, ha scelto di essere al fianco dell’associazione per la tutela del nostro territorio, sostenendo il sistema delle Oasi WWF

E supporta con la tua azienda il WWF

Una partnership esclusiva quella che lega WWF Italia ed Eataly questo Natale. L’azienda, ha scelto di essere al fianco dell’associazione per la tutela del nostro territorio, sostenendo il sistema delle Oasi WWF.

Scegli tra più di 1000 prodotti biologici e crea il tuo regalo per clienti, dipendenti e fornitori

Per ordini a partire da 150 confezioni, WWF ed Eataly ti danno la possibilità di comporre il tuo cesto aziendale in base ai tuoi gusti e preferenze alimentari, incontrando le tue esigenze di prezzo e mantenendo sempre la certezza di selezionare prodotti biologici e di qualità. Nel caso di ordini inferiori di 150 confezioni, contattaci per trovare la soluzione più adatta a te fra quelle già predefinite.

Inoltre, le scatole regalo sono tutte in carta riciclata, con certificazione FSC.

Inizia subito e scrivi a wwf@eataly.it o telefona al 345.27.10.711

Ogni singolo cesto di natale tutela 50 m2 di natura, che permettono lo stoccaggio di 450 kg di CO2 equivalente

Scegliendo i cesti WWF-Eataly farai un regalo alla Natura, Eataly infatti devolverà una parte del ricavato di ogni confezione natalizia venduta al sostegno delle Oasi del WWF.

Il tuo acquisto contribuirà a mantenere vitali le Oasi del WWF Italia e a mitigare la crisi climatica, generando benefici per la biodiversità e per il nostro territorio.

Cervo sardo

Una persona in un anno produce circa 7 tonnellate di CO2 equivalente

Il sequestro e lo stoccaggio di CO2 sono essenziali per contrastare la crisi climatica in atto.

Le Oasi WWF sono un esempio di come luoghi naturali protetti e salvati dal degrado creino benefici per la biodiversità, per il territorio e per noi in quanto forniscono importantissimi servizi ecosistemici, come il sequestro e lo stoccaggio di CO2.

Scegliendo i cesti alimentari Eataly – WWF aiuti il WWF a tutelare l’oasi di Oasi di Monte Arcosu, il rifugio del cervo sardo, sottospecie unica al mondo che negli anni ‘80 ha sfiorato l’estinzione.

La popolazione di cervo sardo ha raggiunto il minimo storico, appena 70 individui, a causa di una caccia e di un bracconaggio spietati. Il WWF ha deciso così di acquistare la foresta di Monte Arcosu. Oggi finalmente si contano circa 1400 individui che hanno colonizzato anche tutti i terreni a nord dell’Oasi, arrivando quasi in pianura.

Il complesso forestale Monte Arcosu-Piscinamanna costituisce la foresta di macchia mediterranea più estesa dell’intero bacino del Mediterraneo. 3700 ettari che stoccano circa 330.000 tonnellate di CO2e, l’equivalente di quello che 47.571 persone producono in un anno!

Mettendo in sicurezza gli ecosistemi naturali, impegnandoci a costruire uno stile di vita più sostenibile e responsabile e intervenendo contro il cambiamento climatico, facciamo un regalo alla Terra, ma prima di
tutto a noi stessi e alle generazioni che verranno.

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.