Pandanews
info:
© Reti Fantasma / AMP Portofino / Luca Coltri

A Portofino liberati i fondali dalle reti fantasma

La missione della Blue Panda, barca ambasciatrice del WWF nell'AMP di Portofino

Si sono immersi fino a 50 metri di profondità per recuperare oltre due quintali di reti e altri attrezzi fantasma abbandonati sui fondali in sole 30 ore di immersione. La Blue Panda, barca a vela ambasciatrice del WWF, ha accompagnato alcune squadre di diver, che nell’AMP di Portofino hanno liberato gorgonie, coralli e altre specie marine da reti e lenze che li stavano soffocando.

Questi risultati fanno parte del progetto Ghost Gear del WWF e le operazioni di pulizia sono state svolte grazie all’aiuto di Reef Alert Network e  della community WWF SUB nell’ambito della Blue Panda Week, la maratona di eventi che fino al 7 luglio sono dedicati alla biodiversità marina, organizzata dal WWF insieme all’AMP Portofino e promossa col supporto del Comune di Santa Margherita Ligure.

Guarda il reportage di Gedi whatch a bordo della Blue Panda

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.