Pandanews

Preoccupazione per il disastro ambientale in Perù

A causa di un’ondata nata dall’eruzione del vulcano Hunga-Tonga, una vasta fuoriuscita di petrolio sta provocando gravi conseguenze ambientali

L’eruzione del vulcani di Tonga arriva in Perù

L’eruzione del vulcano Hunga-Tonga ha raggiunto le coste del Perù. Pare che sia stata proprio un’ondata dello tsunami nato dalla violenta eruzione di pochi giorni fa ad aver causato una grande fuoriuscita di petrolio negli impianti del Terminal N° 2 di Multiboyas della Raffineria La Pampilla S.A.A. (Repsol Perù) nel distretto di Ventanilla a Lima.

L’allarme del WWF Perù

Il WWF Perù si rammarica ed esprime la sua profonda preoccupazione per le gravi conseguenze ambientali dello sversamento, che ha colpito gli ecosistemi marini intorno a 20 spiagge, nelle località Cavero, Bahía Blanca, Santa Rosa e Ancón, così come la biodiversità del Sistema di riserve nazionali di isole, isolotti e puntas Guaneras, Islotes de Pescadores e la zona della riserva Ancón.

Effetti devastanti per ecosistemi e specie

Questo incidente ha causato effetti devastanti sulle specie e sugli ecosistemi con conseguenze irreversibili per la sicurezza alimentare e le attività economiche tradizionali, come la pesca, da cui dipendono molte comunità costiere.

Appello alle autorità

Il WWF Perù ribadisce l’appello delle autorità per un controllo efficace e tempestivo del rispetto delle misure amministrative che sono state dettate dall’OEFA alla Raffineria La Pampilla S.A.A. (Repsol Perù) per la prevenzione dell’inquinamento della Raffineria La Pampilla S.A.A. (Repsol Perù) per il contenimento, la pulizia e la mitigazione dell’impatto ambientale causato dalla fuoriuscita di petrolio, così come il lavoro congiunto con le comunità colpite, in particolare i pescatori artigianali.

Serve una bonifica chiara e trasparente

L’attenzione a questo disastro deve essere prioritaria, tenendo conto dei terribili danni alle specie della fauna e della flora, al fine di determinare misure urgenti per il loro recupero.

La bonifica delle aree costiere contaminate dal petrolio deve essere effettuata con una strategia chiara e trasparente che tenga conto delle caratteristiche specifiche del tipo di combustibile in questione, e consideri i bisogni della popolazione colpita e come questi saranno affrontati.

Chiediamo il rafforzamento delle istituzioni ambientali nazionali e di evitare nuovi sviluppi petroliferi, garantendo la gestione della transizione dai combustibili fossili verso l’energia pulita

WWF Perù
La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.