Pandanews

A Vincenzo Balzani il Premio Unesco

Per lo scienziato italiano arriva uno dei maggiori riconoscimenti scientifici internazionali

Vincenzo Balzani, lo scienziato che ama la Terra

Arriva all’indomani del Nobel per la Chimica l’assegnazione ad uno scienziato italiano di uno dei maggiori riconoscimenti scientifici internazionali. Il chimico Vincenzo Balzani, professore emerito dell’Università di Bologna, è stato insignito del Premio Unesco-Russia Mendeleev per la chimica per “il suo eccezionale contributo allo sviluppo scientifico nella chimica di base e per l’impegno profuso, lungo tutta la carriera, nella promozione della cooperazione internazionale, dell’insegnamento ai giovani e dello sviluppo sostenibile”.

Vincenzo Balzani è membro dell’Accademia Nazionale dei Lincei e della Accademia Nazionale delle Scienze, é stato insignito di decine di prestigiosi premi nazionali e internazionali e di due lauree honoris causa dalle Università di Friburgo e Shanghai. Numerosi suoi allievi rivestono posizioni di grande rilievo in università e centri di ricerca in tutto il mondo. È Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e membro della Comunità Scientifica WWF.

Quasi 50 anni fa, nel 1975, ha pubblicato un lavoro fondamentale sulla produzione di idrogeno a partire dall’acqua mediante l’energia solare, un settore di ricerca oggi prepotentemente alla ribalta. Lo scienziato ha tenuto centinaia di conferenze nelle scuole primarie e secondarie, nelle università e in eventi pubblici di ogni tipo sui temi della scienza, dell’energia, delle risorse e delle responsabilità morali degli scienziati.

Questa incessante attività gli è valso il Premio Internazionale Primo Levi, che “rende onore agli scienziati che promuovono i diritti umani e il dialogo tra la chimica e la società”. In anni recenti, inoltre, ha svolto anche “un’opera encomiabile nella società per sottolineare l’urgenza della transizione energetica dai combustibili fossili alle energie rinnovabili” e “l’insensatezza di una crescita economica che ignori i limiti fisici del pianeta Terra”.

“Un riconoscimento strameritato – ha detto Gianfranco Bologna, Presidente onorario della Comunità Scientifica WWF – . Vincenzo è una vera eccellenza della ricerca in chimica nel nostro paese, pioniere delle ricerche sulla fotochimica inorganica e sulle macchine molecolari, studioso profondamente coinvolto nella società e nella divulgazione scientifica di alto livello. Animatore di un impegno civile e ambientale fortissimo, è un vero esempio per tutti noi”.

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.