Pandanews

Policoro, ripartono i campi per bambini e ragazzi

Monitoraggio delle spiagge per la ricerca dei nidi di tartaruga marina, utilizzo di strumenti di ricerca e censimento della fauna selvatica (lontra, lupo, fratino, tartaruga palustre), partecipazione a eventuali recuperi degli animali in difficoltà, progettazione e manutenzione di…

Monitoraggio delle spiagge per la ricerca dei nidi di tartaruga marina, utilizzo di strumenti di ricerca e censimento della fauna selvatica (lontra, lupo, fratino, tartaruga palustre), partecipazione a eventuali recuperi degli animali in difficoltà, progettazione e manutenzione di nuovi spazi per gli animali presenti nel centro, escursioni naturalistiche e in barca a vela, accoglienza dei visitatori e supporto alle attività di turismo sostenibile, infine attività di controllo boschivo e anti- incendio. Queste e altre le attività che partiranno nelle prossime settimane presso l’Oasi WWF di Policoro in Basilicata.
I campi di volontariato inizieranno a giugno e finiranno a settembre 2021, sono organizzati settimanalmente (8 giorni e 7 notti, da sabato a sabato) e potrai, se vorrai, prendere parte anche a più campi, sviluppando così diversi livelli di esperienza e competenza che ti permetteranno di entrare sempre di più a far parte del nostro team.
Immersa nella Riserva Naturale Orientata Bosco Pantano di Policoro, l’Oasi WWF Policoro-Herakleia rappresenta l’Unico presidio fisso per la tutela e la conservazione della biodiversità, nell’ultimo lembo di Foresta planiziale dell’Italia Meridionale.
L’Oasi WWF di Policoro, attiva tutto l’anno 24 ore al giorno e 7 giorni SU 7, tra le tante attività, si occupa di progettazione, ricerca e tutela della Biodiversità, all’interno del Centro recupero Animali Selvatici e Tartarughe Marine Regionale WWF Italia. Le peculiarità dell’area, l’elevato numero di specie presenti e non ultimo la caratteristica di essere centro focale per le migrazioni dell’avifauna, aprono gli spazi a molteplici temi di ricerca, che biologi, veterinari e naturalisti dell’oasi svolgono quotidianamente.
Il Centro recupero tartarughe marine è punto di riferimento per il Golfo di Taranto nell’ambito del progetto europeo LIFE ” Euroturtles che coinvolge molti paesi nel Mediterraneo e nel Progetto tartarughe Marine WWF Italia – MATTM, realizzando importanti lavori scientifici sulla tutela e conservazione dell’ambiente marino.
Oltre al soccorso, recupero, riabilitazione e reintroduzione in natura di specie selvatiche, il nostro centro si
Occupa di Ricerca Scientifica (con lo utilizzo della “Citizen Science”), turismo Sostenibile ed educazione Ambientale.

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.