Il partner

Maxi Zoo Italia S.p.A. è la filiale italiana del Gruppo Fressnapf, la più grande catena di punti vendita di alimenti e accessori per animali in Europa. Nato in Germania nel 1990, oggi il Gruppo Fressnapf è attivo con quasi 1.400 punti vendita in tutta Europa.

Le iniziative

Dal 2018 insieme a Maxi Zoo abbiamo intrapreso un viaggio emozionante, muovendoci da sud a nord, alla scoperta di tante diverse specie italiane: dai mari della Basilicata con le Tartarughe Caretta -Caretta, alla salvaguardia dell’habitat naturale del Lupo in Emilia-Romagna, passando dall’Abruzzo, per conoscere l’Orso Bruno Marsicano e approdando infine, nel 2021, in Friuli Venezia Giulia, per fare la conoscenza del mammifero più raro d’Italia: la Lince, a rischio estinzione nel nostro Paese.

Il progetto “Alla scoperta della lince”

Maxi Zoo e WWF Italia sono atterrati in Trentino per scoprire il “Fantasma delle Alpi”, la Lince.

La lince è un predatore solitario e territoriale e vive nelle aree forestali e montane. Questa specie vive su tutto l’arco alpino, principalmente in Svizzera e Slovenia e secondariamente in Francia, Italia, Germania e Austria. Del più grande felino europeo restano oggi pochissimi esemplari, che sono tutt’oggi minacciati dalla distruzione del proprio habitat e dal bracconaggio. La lince viene infatti ancora considerata dai cacciatori come un competitore per la selvaggina e perseguitata con armi da fuoco e trappole.

Un contributo concreto: i Braccialetti dell’Amicizia

Il supporto di Maxi Zoo a favore del progetto si è concretizzato nella raccolta fondi organizzata in tutti negozi, dove dall’1 al 31 ottobre sarà possibile acquistare il Braccialetto dell’Amicizia al prezzo di 2€. I Braccialetti dell’Amicizia sono disponibili in tre formati differenti: due per adulti e uno per bambini. Grazie a questo piccolo contributo, tutti possono dare un sostegno concreto al WWF, che quotidianamente porta avanti numerose attività per la salvaguardia e la tutela della lince, per la conservazione della specie e del suo habitat.

Il progetto “Orso 2×50”

Nel 2020 Maxi Zoo e WWF Italia si sono impegnati nel progetto “Orso 2×50“, che ha l’obiettivo di raddoppiare la popolazione di orso bruno marsicano entro il 2050. L’orso bruno marsicano è una sottospecie endemica e iconica del nostro Paese, presente oggi con una popolazione residua di circa 50 esemplari nell’Appennino centrale, tra Abruzzo, Lazio e Molise. Questa sottospecie ha sviluppato caratteri genetici, ecologici e morfologici unici, grazie all’isolamento dalla popolazione europea di orso bruno, che dura da almeno 3.000 anni. A causa della ridotta dimensione della popolazione e dell’elevata mortalità di origine antropica (incidenti stradali, bracconaggio e mortalità accidentale mietono ancora oggi numerose vittime tra gli orsi), l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) inserisce l’orso marsicano tra le specie in pericolo critico di estinzione.

La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.