Pandanews

Raddoppia il numero di tigri in Nepal

Successo storico per il Nepal che aggiunge e supera l'obiettivo Tx2 di raddoppiare il numero di tigri entro il 2022, arrivando a stimare 355 individui, con un aumento di oltre il 190% dal 2009

Il WWF si congratula per questo successo storico

Dal 2009 ad oggi la popolazione di tigri in Nepal è più che raddoppiata, aumentando del 190% con 355 individui stimati e il WWF è particolarmente felice per questo storico successo.

Questi risultati sono stati annunciati oggi dal Primo Ministro Sher Bahadur Deuba durante la presentazione degli studi e del censimento nazionale sulle tigri  condotti in Nepal e conclusisi nel 2022.

I risultati dimostrano l’importanza di mantenere e proteggere rigorosamente gli habitat principali, di collaborare con le comunità per garantire il successo della conservazione a lungo termine e di espandere gli interventi di conservazione affinché abbraccino anche corridoi e habitat non inclusi nell’attuale sistema di aree protette.

Per completare il censimento sono stati monitorati18.928 kmq – oltre il 12% del Paese – in 16.811 giorni. I risultati degli studi e del censimento fanno sperare bene sul futuro a lungo termine delle tigri in Nepal.

L’obiettivo Tx2 fissato nel 2010

L’obiettivo di raddoppiare le tigri in natura, noto anche come Tx2, è stato fissato dai governi nel 2010 durante il vertice internazionale di San Pietroburgo dedicato alla conservazione delle tigri. Con questo annuncio il Nepal è il primo Paese a pubblicare il numero aggiornato delle tigri, cosa che avviene proprio durante l’anno dedicato dal calendario cinese alla tigre.

Il WWF Nepal è stato parner dell’indagine, condotta dal Dipartimento dei parchi nazionali e della conservazione della fauna selvatica, con il supporto anche di altre organizzazioni impegnate nella conservazione della natura (National Trust for Nature Conservation e ZSL Nepal). Il WWF-Nepal è stato inoltre direttamente coinvolto come partner tecnico nell’impostazione del censimento e nell’analisi dei dati.

Le tigri sono ancora in pericolo

Sebbene il futuro delle tigri nei grandi territori nepalesi continui ad essere in pericolo di fronte alle tante minacce, i risultati del monitoraggio dimostrano l’importanza delle misure di conservazione attuate dal governo, dal WWF e dalle altre organizzazioni che operano con l’obiettivo di salvare le tigri dall’estinzione.

  • Adotta una tigre
    Adotta una tigre

    Aiutaci a proteggere il più grande felino del Pianeta

Questa vittoria per la conservazione è il risultato della volontà politica e degli sforzi concertati delle comunità locali, dei giovani, dei diversi organi di controllo e dei partner per la conservazione, sotto la guida del governo del Nepal

Ghana S. Gurung, Direttore generale del WWF-Nepal

Il Nepal sia d’esempio per tutti gli altri Paesi della tigre

Il raddoppio della popolazione di tigri del Nepal è un risultato straordinario e il frutto di uno sforzo di conservazione sostenuto anche dal WWF per molti anni. Questo paese ha saputo mettere in atto una strategia di conservazione molto efficace, che ci ha permesso di raggiungere questo storico traguardo. C’è molto da imparare dalla ripresa della popolazione di tigri in Nepal. Speriamo che l’esempio venga seguito da tutti

Stuart Chapman, leader della Tigers Alive Initiative del WWF
La natura chiama. E a volte scrive anche. Iscriviti alla newsletter WWF

Utilizziamo cookie tecnici, indispensabili per permettere la corretta navigazione e fruizione del sito nonché, previo consenso dell’utente, cookie analitici e di profilazione propri (denti di prima parte) e di terze parti, che sono finalizzati a mostrare messaggi pubblicitari collegati alle preferenze degli utenti, a partire dalle loro abitudini di navigazione e dal loro profilo. È possibile configurare o rifiutare i cookie facendo clic su “Configurazione dei cookie”. Inoltre, gli utenti possono accettare tutti i cookie premendo il pulsante “Accetta tutti i cookie”. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare la nostra cookies policy.