WWF Italy - Abruzzo

WWF Abruzzo

Dopo alcune esperienze in vari centri abruzzesi, nei primi Anni ’70 alcuni soci di Chieti si riunirono e costituirono un gruppo strutturato del WWF da cui nacque la prima delegazione regionale.
Da questo nucleo si sono sviluppate le prime sezioni, oggi trasformatesi in associazioni locali.

Attualmente la presenza del WWF in Abruzzo si articola nel Delegato regionale e quattro associazioni locali (Abruzzo Montano, Zona Frentana e Costa Teatina, Chieti-Pescara, Teramo) che, insieme a varie altre piccole realtà, referenti in tanti comuni e un Nucleo di Vigilanza Ambientale, svolgono una puntuale attività di monitoraggio del territorio e promuovono iniziative di vario genere.

A queste strutture di volontariato si affiancano cinque Oasi (Calanchi di Atri, Cascate del Rio Verde, Gole del Sagittario, Lago di Penne, Lago di Serranella) che ospitano moltissime strutture come centri visita, sentieri natura, musei naturalistici, centri di attività di volontariato e di ricerca scientifica.
 
La presenza del WWF si caratterizza poi per quattro Centri di Educazione Ambientale (nella Riserva di Penne, a Cortino nel Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga, nella Riserva di Atri e nella Riserva di Anversa degli Abruzzi) e un Centro di Documentazione Ambientale a Teramo.