Ambiente, flora e fauna | WWF Italy

Ambiente, flora e fauna

Ambiente

Zona collinare terrazzata e coltivata a vigneto e frutteto, prati e orti, circondati da boschi, è tutelata dalla Comunità Europea in quanto sono presenti ben 3 SIC (Siti di Interesse Comunitario): le sorgenti petrificanti, i prati magri, i boschi umidi.
Estensione 20 ettari.

L’habitat delle sorgenti petrificanti (Cratoneurion) è costituito da ruscelli con presenza costante di acqua corrente, in cui avvengono fenomeni di travertinizzazione: il carbonato di calcio di cui sono ricche le acque sorgive, (acquisto nel sottosuolo) viene depositato appena l'acqua arriva in superficie, a formare una patina via via più spessa che ricopre rocce, sassolini, foglie, pezzi di legno, muschi...

L'habitat dei prati magri (Festuco-Brometalia)è un ambiente prativo seminaturale estremamente ricco di specie vegetali termofile legate ad un substrato di tipo calcareo. Fra le molte specie che compaiono in questi ambienti spiccano diverse Orchidee.

L'habitat dei boschi igrofili (Alno-Ulmion) di ontano nero è composto da boschi che vegetano su terreni con fenomeni di ristagno d’acqua per lungo tempo. 

Curiosità

 
	© G. Besana
 

Flora e fauna

Le collezioni di frutta antica disposte in percorsi visitabili raccolgono moltissime varietà di frutta in via di estinzione: 126 mele, 68 pere, 23 fichi, 22 susini, 60 pomodori… e sono in continua crescita. Alla ricchezza floristica corrisponde un rilevante significato faunistico, soprattutto per quanto riguarda l'Entomofauna. Particolarmente attrattive sono alcune Farfalle che qui trovano il loro habitat ottimale. La molteplicità di esposizioni e l'articolazione dell'uso del suolo creano le condizioni per un'elevata diversità ambientale che si manifesta in un alto numero di habitat.
Tra gli uccelli, sono presenti il martin pescatore, il falco pecchiaiol, l'averla piccola, l'averla cenerina, la starna, la balia dal collare, la cicogna bianca,il picchio verde.
Le acque sono anch'esse molto popolate: ricordiamo, tra i pesci, il vairone, e. tra gli anfibi, la rana di Lataste. 

Specie Simbolo

 
	© T. Menegozzo